Indice

0
(0)

Analizziamo la figura del personal trainer e come mai, soprattutto in questo periodo, ne sentiamo parlare da amici, parenti e influencer sui vari social. Avere il proprio allenatore, a casa o in palestra, sembra essere oramai l’ultima moda. Ma di cosa si occupa precisamente? Potresti averne bisogno? Fa davvero la differenza nei tuoi allenamenti?

Indice contenuti

È il tuo nuovo inizio!

La figura del personal trainer è una moda passeggera dei social?

La categoria dei personal trainer si è sempre divisa due mercati principali:

  1. Come servizio di lusso, riservato ai più benestanti con il desiderio di allenarsi nelle proprie abitazioni e l’intento principale di rimanere in salute senza grandi obiettivi estetici o di performance.
  2. Trainer per appassionati e/o preparatori per bodybuilders professionisti.

Questa divisione è andata sempre più scemando nel corso degli ultimi 20 anni, trasformandosi nei recenti 4/5 diventando una vera e propria moda con l’avvicinarsi di sempre più persone al mondo del fitness. Rendendo il servizio del personal trainer alla portata di tutti.

avere il personal trainer fa figo!

I social hanno sicuramente aiutato questo fenomeno a crescere ed esplodere, creando un modello sempre più “perfetto” di fisico che tutti “vorremmo” avere. Anche se molte volte questo messaggio non viene espresso nella maniera corretta e può portare danni alla salute fisica e mentale di chi segue questi “modelli di vita. Tutto il contrario di quello che dovrebbe essere il vero obiettivo!

In questo articolo voglio presentarti e introdurti la figura del personal trainer. Così che tu possa valutarne la sua indispensabilità, o meno, per la tua persona in ambito salute e fitness.

Chi è il personal trainer?

Con il titolo di personal trainer si identifica una categoria di professionisti, certificati da enti riconosciuti (CONI per l’Italia), aventi lo scopo di guidare la persona che lo assume a raggiungere i propri obiettivi in ambito di salute e fitness, concentrandosi sulla routine di allenamento e sulle buone abitudini quotidiane.

Compiti del personal trainer

Nella maggior parte dei casi, chi ingaggia un personal trainer lo fa con l’obiettivo di rimettersi in forma e cambiare il proprio stile di vita. Nulla di più corretto! Tuttavia è bene ricordare che il trainer è colui che ti guida nel percorso del cambiamento indicandoti la strada e seguendo i TUOI passi lungo il cammino. Ma chi deve camminare è il cliente.

Questa premessa non vuole essere demotivante, ma funzionare da spinta per rimanere concentrati sull’obiettivo. Comunque dovrai fare dei sacrifici e faticare per i tuoi obiettivi, ma con una spinta motivazionale cento volte maggiore che in un percorso solitario.

Fai il primo passo

Come trovarlo?

Sicuramente il buon vecchio google è il metodo più gettonato per cercare un personal trainer nella tua città o online.

Tuttavia se posso consigliarti un ottimo portale è ProntoPro, il quale ti mette a confronto diversi professionisti con la possibilità di leggere le recensioni dei clienti e le presentazioni del trainer sulla sua scheda profilo del professionista, così potrai valutarne diversi su un unico portale senza impazzire a navigare sul web alla ricerca di un professionista.

Senza nulla togliere, ovviamente, anche ai social che sono una validissima opzione per poter conoscere il trainer attraverso i suoi post e le sue stories così da farsi un idea se potrebbe essere la persona giusta per te e per i tuoi obiettivi.

Come sceglierlo?

A differenza di altri voglio farti una scaletta in ordine d’importanza molto personale e opinabile, fammi sapere qui sotto nei commenti se la condividi o meno.

  1. Il carattere
    Esatto, le decine di certificazioni, lauree, medaglie di gare ed esperienza sono sotto. Però aspetta ad arrabbiarti e fammi spiegare. Se sei una persona che non ha la minima voglia di allenarsi, odia l’esercizio fisico con ogni parte del suo corpo e detesta fare fatica e piccole rinunce modificando la sua routine allora capirai la mia motivazione, ne sono sicuro.Immagina di trovare quel briciolo di motivazione per intraprendere una volta per tutte la strada del cambiamento, scegli di non farla da solo/a ma di farti guidare da un trainer per essere più motivato/a ma oltre ad importi fatiche e sacrifici ti sta pure sulle p***e… (scusate il francese).Capisci che dopo 3 massimo 4 lezioni ci rinunci definitivamente e addio magico mondo del fitness. Passare 1, 2, 3 o addirittura più ore a settimana con una persona che ti fa fare sforzi, contro voglia, pure antipatica o poco motivante, concorderai con me che è il mix perfetto per “appendere le addominali al chiodo”.Il carattere del professionista può essere un vero “game-changer nel processo del cambiamento fisico se c’è ottima sintonia con il cliente. Ovviamente questo primo punto deve essere supportato dalla importantissima lista degli altri attributi fondamentali che deve possedere un professionista per essere chiamato tale.
  2. L’esperienza
    L’esperienza in tutti i settori ha da sempre un peso non indifferente. Sicuramente gli studi e le certificazioni sono un ottimo mezzo per ampliare la conoscenza del professionista e migliorare il suo servizio ma l’esperienza sul campo di anno in anno rimane per me un ottimo indicatore di qualità e competenza.Nell’esperienza racchiudo anche i libri letti negli anni, corsi, o le informazioni acquisite su altri canali riconosciuti e affidabili in ambito di salute e fitness.
  3. Studi e certificazioni
    Arriviamo al punto che tutti si aspettavano fosse il primo della lista. Le lauree e le certificazioni sono IMPORTANTISSIME e sicuramente una formazione adeguata fa la differenza tra un trainer competente o un ciarlatano.Intraprendere un percorso di studi accademico, come per esempio la laurea in scienze motorie, per consolidarla con nozioni più pratiche di una o più certificazioni creano il nucleo di un professionista. E mai mi permetterei di andare contro tale affermazione.Il professionista sarà poi forgiato dall’esperienza, la curiosità e il carattere. Quindi è importantissimo richiedere al trainer la sua formazione, le sue certificazioni e assicurarsi che sia un professionista certificato. Tuttavia ricordati sempre che con il tuo trainer devi essere in piena sintonia (vedi punto 1) così da renderti il tutto più piacevole e dare sempre il 100% rimanendo motivato/a durante il tuo percorso, altrimenti sarà solo un’antipatica tortura.
  4. L’aspetto fisico
    Attenzione perché anche questo punto viene sopravvalutato da molte persone.
    Iniziamo dicendo che la vetrina di un’attività è la prima cosa che una persona vede, la quale sarà chiamata ad entrare incuriosita o verrà allontanata disinteressata. Questo vale per i negozi fisici, online (sito), ristoranti, professionisti e altrettante attività che non sono nell’elenco.Fatta questa premessa ti racconto un piccolo aneddoto.
    Nel 2019 in Puglia ho mangiato in uno dei ristoranti di pesce più buoni che abbia mai provato.
    Era un buco, con tavoli di plastica mezzi rotti e traballanti, una tenda sopra l’entrata mezza ingiallita e strappata, il pesce servito su piatti di plastica e in una via discutibile, neanche vista mare. Quel pesce era indimenticabile giuro!

    Anche il famoso detto “non si giudica un libro dalla copertina” racchiude il motivo del perché il trainer con le addominali scolpite e il fisico statuario non è migliore di un altro professionista con un fisico meno definito e atletico. Assicurati che il tuo trainer sia competente e preparato, che non ti faccia far fare del male e ti guidi nella maniera corretta per tutto il percorso, questo è quello che conta davvero. Il fisico statuario, ti assicuro può stare qualche gradino sotto nella mia scaletta.Certo è che un trainer totalmente incurante del proprio aspetto ha sicuramente le sue colpe e deve cercare di essere il primo a dare l’esempio per coerenza.

Pro e contro nel chiamare un personal trainer

Sono sicuramente di parte, non me ne volere, ma proverò a stilare una lista obiettiva di pro e contro.

Pro:

  • Motivazione
  • Efficacia dell’allenamento
  • Sicurezza nell’esecuzione degli esercizi
  • Corretta programmazione nel breve e lungo periodo
  • Impegno nei confronti di una persona (sembra banale ma sapere di avere un impegno nei confronti di qualcuno è un fattore davvero motivante)
  • Per molti è anche una “seduta psicologica” dove parlare di tutti i problemi della loro vita.

Contro:

  • Costo

Ti avevo detto che ero di parte…
Però parlando seriamente oltre al costo faccio fatica a trovarne altri. Se fosse gratis penso che tutti o quasi tutti si allenerebbero con un personal trainer, ci metto la mano sul fuoco.

Ma l’unico contro può essere ammortizzato con soluzioni più economiche, come i programmi di allenamento. I quali, con il supporto dell’online coaching, sono sicuramente l’alternativa migliore per chi è a corto di budget.

Il cambiamento parte da te

Conclusioni

Se sei arrivato/a fin qui e hai preso la tua decisione sono super contento di averti aiutato/a a iniziare.

Per concludere voglio darti solo un piccolo-grande consiglio racchiuso in una frase, “credi nel percorso”. Non avere fretta, non ricercare la strada facile e veloce, NON ESISTE. Impara ad “amare” la fatica e ti prometto che “amerai” il risultato.

Il cambiamento spaventa e non è sempre facile, anzi, ma uscire dalla propria “comfort zone” spesso porta ad un susseguirsi di mille altri eventi spesso molto positivi. Conoscerai persone, migliorerai la qualità della tua vita sul provato e anche nel tuo business. Sarai più produttivo/a, più concentrato/a, più sveglio/a ed energico/a.

Quindi non aspettare ancora, contatta un professionista che possa guidarti e motivarti in questo percorso.

Non te ne pentirai!

Quanto è stato utile questo post?

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Vota per primo!

Leave A Comment

Ultimi Articoli

  • Come perdere peso: Un Approccio Informato e Sostenibile

Come Perdere Peso? Un Approccio Informato e Sostenibile

4 Luglio 2024|0 Comments

Come perdere peso? è una domanda che si pongono molte persone, spinte da ragioni estetiche, di salute o di benessere generale. Tuttavia, raggiungere e mantenere un peso sano va oltre la semplice restrizione calorica; è un processo complesso che coinvolge vari aspetti della nutrizione, dell‘esercizio fisico e della psicologia.

Rimani sempre aggiornato/a

Non perderti offerte, programmi regalo e aggiornamenti sugli slot liberi per il coaching online.

Consulenza gratuita!

Il cambiamento parte da te. Non domani, non lunedì prossimo e nemmeno l’anno prossimo.. OGGI!